lella paita

Turismo, turismo e ancora turismo. Un tema che deve essere centrale, che vogliamo rimettere nella bussola dei fatti. Alla Fabbrica delle Idee Factory365, l’evento che si è svolto a Savona all’Ente Scuola Edile, ho condiviso il tavolo di discussione con Sara Di Paolo (Pd Liguria). Un bell’esempio di partecipazione e laboratorio per le idee.

L’obiettivo è un sistema fatto di sinergie. La Regione Liguria è chiamata a favorire e permettere (con strategia e risorse) la costruzione di un brand “Liguria” che sia ben definito ed identificabile,perfettamente riconoscibile, perché è evidente che manca completamente una “immagine Liguria”, ma esistono invece “tanti campanili”.

Alla Regione spetta la regia istituzionale, ma i contenuti devono arrivare dal basso, dai privati, dagli operatori del settore, dalle comunità locali.

La vacanza deve uscire dal concetto di semplice “destinazione”, e farsi “esperienza”, motivazione, avventura emozionale.

Abbiamo scandagliato diversi aspetti oggi, al tavolo, ed è anche un po’ il momento di osare, di tirare fuori le idee uniche e originali. Una, per esempio, è quella di creare una “Via del Mare”, che renda accessibile, organicamente e in modo coordinato, l’intera Liguria dal mare, sfruttando i nostri approdi turistici.

Ci sono alcuni esempi già meritevoli, che bisogna diffondere: guardiamo all’outdoor e all’esperienza di Finale Ligure, con la capacità di destagionalizzare. Sono stati capaci di creare un prodotto turistico (fatto di natura, agroalimentare, artigianato, storia e cultura) in grado di attrarre e far ritornare il visitatore.

Mettiamo bene in pista le nostre “punte di diamante” e le nostre eccellenze; promuoviamo i settori specifici: open air, ceramica, pesto, trekking, grotte. Enogastromia o sport. E’ un mondo di possibilità.

Occorre risolvere il problema dell’aeroporto di Genova: deve diventare più centrale, in grado di attivare collegamenti diretti con il resto d’Europa.

E poi c’è il tema della formazione: bisogna investire in questa linea se vogliamo innalzare il livello di accoglienza.

Lascia un commento.