Occorre cominciare dall’incoraggiamento alle imprese. La Regione deve riservare fondi di garanzia per aiutare le piccole e medie realtà produttive. Bisogna potenziare lo strumento dei confidi, attraverso accordi con il mondo delle banche, per agevolare l’accesso al credito.

In questo senso vogliamo raffinare una normativa capace di diventare motore di sviluppo.

La Liguria, poi, deve aprirsi al mondo e portare le proprie imprese nei mercati internazionali. Per raggiungere questo risultato, occorre mettere in atto politiche di aggregazione.

Non si corre più da soli; ci vuole una strategia di sistema.

Lascia un commento.