Le leggi spesso sono troppe. Bisogna delegificare, snellire e sburocratizzare. E’ la semplificazione l’antidoto al malaffare, non la ridondanza di norme, che invece aiuta i furbetti. La corruzione si annida nella massificazione delle leggi. Basta pensare che in Liguria le piccole imprese sono sempre più in difficoltà nell’accedere agli appalti pubblici. La Regione, anzitutto, come gli altri enti, dovrebbero semplificare le procedure ed essere meno invasivi.

Bisogna anche ricordare che presto si sentiranno gli effetti di alcuni cambiamenti, a partire dalla soppressione delle Province. I sindaci si interfacceranno direttamente con la Regione e alle Unioni dei Comuni è assegnato il compito di rendere più efficienti i servizi.

Nei prossimi cinque anni, il coinvolgimento di sindaci e amministratori locali nelle decisioni di portata regionale sarà crescente. Ci apprestiamo a costruire dal basso la governance della Regione. Scelte condivise e confronto andranno a vantaggio delle comunità locali.